Papa Pio Xii - Eugenio Pacelli   E-mail "cfmssc@corredentrice.it"   Ecce Fiat Magnificat   Benedictus XVI - Joseph Ratzinger

Congregazione

Figlie Maria SS. Corredentrice

Home Su News Contatti Ricerca Sommario

Supplex libellus
Su La Causa Norme Nihil Obstat Supplex libellus Editto Insediamento Tribunale Diocesano

 

Congregazione Figlie di Maria SS. Corredentrice - Congregation Daughters of Mary, the Most Holy, Co-Redemptrix

Home
Su

Sito ufficiale della Santa Sede

L'Osservatore Romano Quotidiano ufficiale della Santa Sede

Radio Vaticana - La voce del Papa

Chiesa Cattolica Italiana Sito ufficiale della C.E.I. - Conferenza Episcopale Italiana)

Sir - Agenzia Servizi Informazione Religiosa

Sat2000 - Il Network radio-televisivo via satellite dei cattolici italiani

Avvenire - Quotidiano nazionale d'ispirazione Cattolica

RAI "A Sua Immaggine" - Il sabato: dalle 17.10 alle 17.40 1^ parte: A sua immagine e 2^ parte: A Sua immagine ľ Le Ragioni della Speranza - La domenica: il settimanale di comunicazione religiosa - Gli speciali: In onda nelle festivitÓ pi¨ importanti

Almo Collegio Capranica

Amici del Seminario di Milano - Seminario Arcivescovile Pio XI (Venegono Inferiore) e Seminario S. Pietro Martire (Seveso)

Missioni Consolata

Famiglia Cristiana

Centro Sportivo Italiano - Dai Valore allo SPORT

L'Avvenire di Calabria - Settimanale delle Diocesi di Reggio Calabria - Bova (RC) - Locri (RC) - Gerace (RC)

Lista dei Siti Cattolici in Italia a cura di Francesco Diani

Totus Tuus Network

Noi Cattolici - Portale Cattolico Italiano

La serva di Dio Rosella StÓltari - The Servant of God Rosella StÓltari - Lebensbild der Dienerin Gottes Rosella StÓltari - La Servante de Dieu Rosella StÓltari

La serva di Dio Rosella StÓltari

 

SUPPLEX  LIBELLUS

          Eccellenza Reverendissima,

           l'Istituto delle "Figlie di Maria SS. Corredentrice", in data 15 novembre 2000, mi ha nominato, con regolare Mandato approvato dalla Eccellenza Vostra, Postulatore della Causa di beatificazione e canonizzazione della Serva di Dio Rosella StÓltari, nata il 3 maggio 1951 ad Antonimina (RC) e morta a Palermo il 4 gennaio 1974, dopo aver emesso da pochi mesi la professione di voti temporanei nell'Istituto sopracitato.

           Dopo aver svolto diligenti indagini sulla vita della Serva di Dio, Ŕ nato spontaneo in me un senso di profonda e commossa meraviglia, ammirando il dono di  grazia che il Padre ha fatto donando all'umanitÓ una sua figlia fedele quale Ŕ Rosella. Quest'ultima infatti mostr˛ nel corso della propria esistenza terrena una straordinaria capacitÓ di sofferenza, ma anche di donazione, consapevole che la sua vocazione la portava a dare tutta se stessa agli altri, senza fare troppi calcoli,

           Rosella appariva ad un occhio distratto una ragazza come tutte le altre, che alternava entusiasmi e malinconie, timidezza e disponibilitÓ. Questa per˛ era solo una sensazione superficiale. Le persone a lei pi¨ vicine sono concordi nell'affermare che hanno avuto il singolare privilegio di venire a contatto con un'anima straordinaria.

           Rimasta orfana di madre a soli 2 anni, Rosella venne accolta in un collegio dove frequent˛ la scuola fino a conseguire la licenza professionale. Nel 1965 pass˛ a Reggio Calabria nell'Istituto "Maria Mater Gratiae" e conseguý il diploma di segretaria d'azienda e l'abilitazione alla scuola materna.

            Invitata per caso, come lei stessa scrisse, a partecipare ad un corso di esercizi vocazionali organizzati dall'Istituto "Figlie di Maria SS. Corredentrice" e guidati da Padre Dante Forno, si lasci˛ guidare dall'azione dello Spirito. Gli esercizi in questione si tennero a Cucullaro, una deliziosa localitÓ montana in provincia di Reggio Calabria, agli inizi di ottobre del 1969. Quei giorni rappresentarono l'inizio dell'ascensione di un autentica scala d'amore che Rosella percorse fino all'ultimo gradino.

              Avendo compreso che Ges¨ la chiamava a seguirLo pi¨ vicino, si incammin˛ risolutamente sulla via della consacrazione. Il 2 luglio 1972 cominci˛ il noviziato tra le Figlie di Maria Corredentrice. Ammessa alla professione, il 2 luglio 1973 emise i voti temporanei insieme ad altre cinque compagne e fu mandata a Palermo come insegnante nella scuola materna dell'Istituto "Ardizzone" ma, dopo pochi mesi venne colta da improvvisa morte.

              Il Vescovo ausiliare di Palermo Mons. Filippo Aglialoro, che tra i primi si era recato a visitare la salma, in una sua lettera del 14 febbraio 1974, definý Rosella un fiore bianco e profumato che avrebbe attirato tante anime verso Cristo. In effetti, grazie ad  un'immensa forza di volontÓ, questa giovane seppe far trionfare in lei la grazia. Visse con la volontÓ esplicita di non farsi notare e di essere serva di tutti, donandosi con grande trasporto e naturalezza.

             Secondo la felice espressione di alcune amiche, il suo modo di fare rendeva "un paradiso lo stare con lei". Ciascuna delle sue compagne, infatti, pensava di essere la preferita da Rosella, tanto erano le caritatevoli attenzioni riservate a ognuna di loro.

             Tutti, e in special modo i giovani, non potranno che rimanere colpiti ed edificati da questa ragazza dei nostri giorni che, mediante la propria condotta e i propri scritti, ha saputo cercare l'amore di Ges¨ per trasmetterlo agli altri raggiungendo cosý vertiginose altezze di cosciente eroismo cristiano.

            Dal punto di vista pastorale, un'eventuale beatificazione di Rosella susciterebbe indubbiamente benefici effetti per la validitÓ del messaggio di bontÓ e di gioia di cui Ŕ portatrice. In un contesto sociale quale quello attuale, caratterizzato spesso dal prevalere di edonismo, materialismo, logica di sopraffazione, l'elevazione all'onore degli altari di Rosella StÓltari, oltre ad offrire uno splendido modello per coloro che vogliono consacrarsi al Signore, rappresenterebbe per tutti un messaggio di speranza e una prova tangibile che il Signore suscita e trova in ogni tempo anime che si lasciano vincere dall'amore e lo comunicano agli altri.

           Intimamente convinto dell'attualitÓ di questa Causa e del bene che ne potrÓ derivare per tutti i fedeli, a norma di prescrivono la Costituzione Apostolica "Divinus perfectionis Magister" del 25 gennaio 1983 e le successive "Normae servandae in inquisitionbus ad Episcopis faciendis in Causis Sanctorum" del 7 febbraio 1983, auspico l'Eccellenza Vostra Rev.ma di iniziare gli atti giuridici per la Causa di beatificazione e canonizzazione della Serva di Dio ROSELLA STALTARI, Professa tra le "Figlie di Maria SS. Corredentrice", figlia e vanto di codesta chiesa calabrese.

            Al presente Supplice Libello allego copia del mio Mandato Postulatorio.

            Profondamente grato per quanto vorrÓ disporre in merito alla presente Supplica, Le porgo i deferenti sensi del mio religioso ossequio e mi professo.

dell'Eccellenza Vostra Rev.ma

devotissimo servitore

 

 

Fr. Luca M. De Rosa, ofm

Postulatore

 

Roma, 20 gennaio 2001

************************************

A Sua Eccellenza Reverendissima

Mons. GIANCARLO M. BREGANTINI

Vesvovo di Loceri-Gerace

Vescovado

89044 - LOCRI

 

Indirizzo - Address

Casella Postale/P. O Box N. 257

C.A.P./Zone Code International - 89100

CittÓ/City - Reggio di Calabria (RC) - Italy

 

Inviare a webmaster (Giobar) un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Ultimo aggiornamento: lunedý 25 maggio 2009 00.09.08 +0200
Copyright ę 11 agosto 2000 - 2009 Congregazione Figlie Maria SS. Corredentrice
 Tutti i marchi citati in queste pagine sono Copyright ę dei rispettivi proprietari

 Internet Iexplporer 8 Sito ottimizato per "Mozilla Firefox"